Cuore di Coscia di Suino Stagionata Senza Osso

Circa 2.7 Kg. Sottovuoto. Carne Suina di prima scelta

Cuore di coscia di suino stagionata
Questo particolare taglio proveniente dal cuore della coscia del suino, si ottiene salando all’origine la coscia fresca senza l’osso e, a stagionatura avvenuta (circa 9/10 mesi), si ricava la parte più pregiata e di maggior effetto che viene poi conservata sottovuoto.

Dal profumo leggermente speziato e gusto deciso, come ogni buon prodotto di origine toscana, è il risultato della sapiente maestria dei norcini senesi e fiorentini che riescono ad ottenere un eccellente risultato partendo da una materia prima di assoluta qualità. Possiamo definire questo prodotto come l’equilibrato compromesso fra modernità e praticità da una parte, e artigianalità della lavorazione dall’altra.

Tipico l’abbinamento con la dolcezza del melone, dei fichi o con la sapidità dei carciofi sott’olio.

Da apprezzare in combinazione con Donna Donella Rosso.

Curiosità: Panisperma
Le prime notizie circa la salagione della coscia del suino ci riconducono alla civiltà etrusca del V – VI secolo a.C. e, di conseguenza, alla nostra regione toscana, ma soprattutto questa pratica ebbe grande sviluppo nell’antica Roma al punto che esiste tuttora una via romana denominata “Panisperna” (panis=pane e perna=coscia di maiale), a ricordare come questa tradizione della salatura della coscia del suino affondi le sue radici in tempi davvero lontani.

Come si conserva la Coscia di Suino
Se conservato integro sottovuoto, puo’ durare fino a 10/12 mesi in frigo alla temperatura di 4° / 7° C. (39°/44° Fahrenheit). Una volta aperto, se ne consiglia il consumo entro 4/5 settimane, conservandolo avvolto nella pellicola trasparente o in un panno leggermente umido alla temperatura consigliata.

66,00

In magazzino

Peso 3,1 kg
Paese d'origine

Italia

Regione

Toscana

Marchio

i-Tuscany

Stagionatura

< 9 mesi